ITA - ENG


 

Valentina Colonna nasce a Torino nel 1990 in una famiglia di musicisti. Ha pubblicato i libri di poesia Dimenticato suono (Manni, 2010) e La cadenza sospesa (Nino Aragno, 2015). Distintasi in diversi concorsi di poesia, nel luglio 2014 viene presentata come poetessa emergente da Davide Rondoni (Festival Parco Poesia e Le parole della montagna), che dedica a lei e a Giorgio Caproni una puntata di In che verso va il mondo, in onda su RTV San Marino. Dal 2016 è supportata da Versopolis - where poetry lives, piattaforma europea di poesia supportata dal programma Creative Europe dell’Unione Europea.


Nell’A.A. 2011/2012 si laurea con lode in Lettere antiche presso l’Università degli Studi di Torino e nell’A.A. 2015-2016 consegue nello stesso Ateneo la laurea magistrale in Scienze linguistiche con lode e dignità di stampa, con una tesi sperimentale in Fonetica dal titolo “Prosodie del Congedo del Viaggiatore cerimonioso. Analisi comparativa di dodici letture”. Il suo lavoro di Ricerca apre il convegno per la giornata mondiale della voce organizzato nel Rettorato dell’Università dal Laboratorio di Fonetica Sperimentale “Arturo Genre” dell’Universittà degli Studi di Torino. Nel luglio 2017 vince il Dottorato di Ricerca in Digital Humanities (curriculum di Linguistica, Linguistica applicata e Onomastica) presso l’Università degli Studi di Genova, in collaborazione con l’Università degli Studi di Torino. Il suo progetto di Ricerca è dedicato alla prosodia della poesia italiana.


Diplomata in Pianoforte nel 2011 con Luciana Bigazzi e perfezionatasi nell’interpretazione pianistica con Ramin Bahrami e Paul Badura-Skoda, si è dedicata al repertorio barocco, studiando Clavicembalo con Béatrice Martin e Luca Guglielmi presso l’Escola Superior de Música de Catalunya (ESMUC) di Barcellona (Spagna). Nel giugno 2014, con il concerto solistico finale di clavicembalo presso L’Auditori di Barcellona e con una tesi sulla retorica nelle sarabandes delle prime tre Partite (BWV 825-BWV 827) di J. S. Bach conclude il Máster universitario en Interpretación de la música antigua, a cura della Universitat Autònoma de Barcelona (UAB) e della Escola Superior de Música de Catalunya (ESMUC). La sua tesi viene pubblicata nel “Recercat” universitario catalano.


Ospite di diversi eventi artistici e culturali italiani (dal Festival Internazionale di Poesia di Genova alla Festa mondiale della Musica - Fondazione Zucchelli, alla Giornata mondiale della voce - Università degli Studi di Torino), nel 2017 la sua poesia debutta all’estero in Austria, Germania e Spagna. È ospite nella primavera 2017 del Festival Literatur & Wein di Krems (Vienna - Austria), che pubblica Wo Lyrik Zuhause ist. Valentina Colonna (Aramo Editions, Wien), con traduzioni di testi da  La cadenza sospesa (Aragno) a cura di Ruth Karzel (tedesco) e Pietro Federico (inglese). È invitata poi dal Festival LeseLenz di Hausach (Germania), per cui esce l’antologia Gedichte. Poems. Wo Lyrik Zuhause ist. Where poetry lives (Leselenz, 2017), in cui viene inclusa con testi da La cadenza sospesa tradotti da Francesco Micieli (tedesco) e Pietro Federico (inglese). Hanno scritto musiche sui suoi testi i compositori spagnoli Fran Barajas e Martí Carreras, interpretate dall’ensemble “Cadenze sospese” (in omaggio al suo libro) a Barcellona, presso la Reial Acadèmia de Belles Arts “Sant Jordi”, in occasione del “Gran concert literari”, in cui l’autrice ha letto i suoi testi tradotti in spagnolo.


Suoi testi sono apparsi su Versopolis  “The European Review of Poetry, Books and Culture”, La Stampa, riviste, spartiti musicali, cd, antologie, siti letterari (Blog Rai di poesia, Interno poesia, La poesia e lo spirito, L’EstroVerso). È stata recensita su diverse testate nazionali, tra cui Corriere della Sera e Avvenire, ed è stata inoltre segnalata da Radio Vaticana e Radio Classica.

 

Nel 2015 è stata membro del comitato organizzatore del convegno per la Giornata mondiale della voce: The voice – The original social media, a cura dell’Università degli Studi di Torino e del Laboratorio di Fonetica Sperimentale “Arturo Genre” dell’Ateneo. Nello stesso anno viene invitata da Radio Vaticana a scrivere e condurre sei puntate sulla Musica poetica: la retorica del barocco all’interno del programma radiofonico musicale L’arpeggio, a cura di Luigi Picardi. Ha inoltre ideato e condotto interamente, sempre per Radio Vaticana, il nuovo programma Le parole della musica.


In collaborazione con la N.C.M. New Classic Music, è docente di pianoforte nell’ambito di vari progetti didattici. Ha collaborato nel 2016 con Radioreporter97.it nel programma Vernissage di Generoso Urciuoli, curando un percorso radiofonico nella storia della musica classica, in onda tutti i mercoledì. Ha rappresentato inoltre il comitato di lettura per la sezione “Poesia” nel Premio letterario InediTo Colline di Torino.


Cura per la rivista letteraria ClanDestino una rubrica mensile di poesia internazionale contemporanea e la rubrica di poesia contemporanea “Risonanze poetiche”, concentrata sulla musica della poesia, per la sezione culturale online della testata piemontese L’unione monregalese.


La sua ricerca si concentra sul legame tra musica e poesia, sviluppandosi, in campo artistico, nel connubio tra composizione pianistica e poetica, unite attualmente nel suo spettacolo ReSonances – PianofortePoesia (presentato in anteprima con Davide Rondoni nel settembre 2017) e dedicandosi, in ambito scientifico, a studi di Fonetica.


Tra i premi più recenti: 3° Premio Ex-Aequo Premio di Poesia Lerici Pea – La Spezia - Sez. Giovani Lucia Roncareggi 2016; 2° Premio – Sez. Adulti – Premio Nazionale di Poesia Agostino Venanzio Reali – ed. 2015 e 2013; 1° Premio – Premio Internazionale di Poesia Giovanni Descalzo - Sez. Silloge ed. 2015, 2° Premio – Sez. Poesia ed. 2014; Menzione Premio InediTO-Premio Colline di Torino 2015 – Sez. Poesia; 1° Premio Alba Beccaria – Sezione III – Premio Roddi (CN) – XVIII Edizione 2013.


Valentina Colonna
Descrizione immagine